ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI
Notizie
| PAG 1 DI 1 |
DATA TITOLO
LUNEDÌ 23 GENNAIO 2017
OperaLombardia: Stagione 2016 – 2017

Così fan tutte, Turandot, A Midsummer Night’s Dream, la Traviata e Il Turco in Italia per I Pomeriggi Musicali 

I Pomeriggi Musicali sono orgogliosamente l’Orchestra della Regione Lombardia e in questa veste partecipano alla  rappresentazione delle opere del prestigioso cartellone di OperaLombardia che unisce in un unico grande cartellone d’opera i 5 Teatri di Tradizione della Lombardia (Fondazione Donizetti di Bergamo, Teatro Grande di Brescia, Teatro Sociale di Como, Teatro Ponchielli di Cremona e Teatro Fraschini di Pavia).

La Stagione 2016 – 2017 mette in scena Così fan tutte, Turandot, A Midsummer Night’s Dream, la Traviata e Il Turco in Italia che saranno in tour dal 30 settembre 2016 al 22 gennaio 2017, nelle città della rete lombarda, con alcuni appuntamenti anche a Modena e Reggio Emilia. 

Il tavolo artistico di OperaLombardia programma una stagione ricca di progetti con regie innovative e di altissimo livello, una nuova possibilità di far vivere l’opera lirica, anche grazie al contributo della Regione Lombardia ed al sostegno di Fondazione Cariplo. 

 

Tante le novità di questa Stagione dal connubio tra opera e prosa, unite dalla prestigiosa regia della storica ‘coppia’ Ferdinando Bruni e Elio de Capitani a una versione ‘partecipata’ dell’opera di Mozart Così fan tutte, affidata al regista Francesco Micheli. Sul podio si alterneranno Gianluca Capuano e Francesco Pasqualetti. 

Sfida interessante di questo spettacolo sarà la partecipazione di giovanissimi amatori o curiosi del teatro, che avranno la possibilità di sperimentarsi con il mondo della lirica direttamente dal palco. 

La Stagione di OperaLombardia debutta il 30 settembre al Teatro Grande di Brescia con Turandot, regia di  Giuseppe Frigeni, allievo di Bob Wilson, Luca Ronconi, Peter Stein, invitato per la prima volta nei teatri lombardi. 

 

Il 6 ottobre toccherà al Teatro Sociale di Como con la Prima delll’opera mozartiana Così fan tutte, in un’inedita versione partecipata affidata al regista Francesco Micheli e ai Maestri Gianluca Capuano e Francesco Pasqualetti, in cui gli artisti sono affiancati da 40 ragazzi non professionisti (diversi in ognuna delle città toccate dalla produzione di OperaLombardia) che per mesi hanno seguito un laboratorio teatrale con Eleonora Moro. Nella scuola degli amanti, l’amore cambia le carte in gioco, inverte i ruoli, scambia gli abiti e trasforma i giochi…

 

Il  7 ottobre al Teatro Ponchielli di Cremona, andrà in scena l’insolito e affascinante progetto A Midsummer Night’s Dream, opera di rara bellezza e perfezione, composta da Benjamin Britten, poco frequentata dai cartelloni italiani, allestita da OperaLombardia con la direzione del Maestro Francesco Cilluffo. L’originalità del progetto a doppio filo consiste nell’alternare il titolo operistico (regia di Ferdinando Bruni e Elio de Capitani) alla corrispondente pièce teatrale di William Shakespeare Sogno di una notte di mezza estate (regia di Elio de Capitani). 

 

Il 4 novembre sarà la volta del nuovo allestimento de La traviata in una produzione firmata da Alice Rohrwacher, la cineasta italiana classe 1981, che nel 2014 ha vinto il Grand Prix Speciale della Giuria al Festival di Cannes con il suo secondo film Le meraviglie: una sfida ambiziosa e intrigante, quella di OperaLombardia e della Fondazione I Teatri di Reggio Emilia (con cui nasce il progetto), di far debuttare la regista cinematografica sul palcoscenico lirico con un titolo del grande repertorio verdiano. Una Traviata capricciosa, iconica, che sicuramente affascinerà il pubblico lombardo. 

Sul podio il giovane direttore Francesco Lanzillotta.

 

L’ultimo debutto, il 18 novembre, sarà al Teatro Fraschini di Pavia con Il Turco in Italia, regia di Alfonso Antoniozzi (che si trasforma da cantante in regista) e direzione d’orchestra affidata  a Christopher Franklin.

 

Per informazioni:

OperaLombardia: www.operalombardia.com

Teatro Donizetti di Bergamo: www.teatrodonizetti.it

Teatro Grande di Brescia: www.teatrogrande.it

Teatro Sociale di Como: www.teatrosocialecomo.it

Teatro Ponchielli di Cremona www.teatroponchielli.it

Teatro Fraschini di Pavia: www.teatrofraschini.it

VENERDÌ 25 NOVEMBRE 2016
Le Domeniche dei Pomeriggi!

Otto Matinée al Teatro Dal Verme
Dal 29 gennaio al 21 maggio 2017
Con Ramin Bahrami e I Pomeriggi Musicali, dal 29 gennaio debutta la nuova Stagione de Le Domeniche dei Pomeriggi, amata rassegna di musica da camera che offre un percorso musicale diverso, ricco di poesia e pieno di sorprese. Un aperitivo leggero e sofisticato, sessanta minuti di bella musica per regalare e regalarsi una domenica speciale grazie alle partiture di Bach, Mozart, Beethoven e Schubert. E accanto a loro, una divagazione nella grande musica da film, un percorso tra le note dei Premi Oscar Ennio Morricone e Nicola Piovani, protagonista il sax, e molto, molto altro.

MERCOLEDÌ 09 NOVEMBRE 2016
Corso di direzione d’orchestra - Bando di partecipazione

La Fondazione I Pomeriggi Musicali promuove un Corso di Direzione d’Orchestra con­dotto dal Maestro Donato Renzetti presso il Teatro Dal Verme di Milano, nel periodo 15-21 maggio 2017.

LUNEDÌ 10 OTTOBRE 2016
I Pomeriggi In Anteprima

I concerti della 72a Stagione Sinfonica dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali sono sempre preceduti da un’Anteprima aperta al Pubblico, pensata essenzialmente per gli Allievi delle Scuole che avranno così la possibilità di ascoltare il concerto ma anche di assistere al lavoro “di rifinitura e cesello” da parte del direttore, dei solisti e dell’orchestra prima del debutto ufficiale della produzione. 

Le Anteprime sono state pensate anche per venire incontro all’esigenza del Pubblico che avrebbe problemi ad prendere parte ai concerti serali.

Il biglietto per assistere a ciascuna anteprima costa €. 10,00 + prevendita (ridotto per Giovani/Anziani: €. 8,00 + prevendita). 

Il Pubblico organizzato dalle Scuole potrà invece usufruire del Ridotto speciale Scuole: €. 5,00.

E’ prevista anche la possibilità di acquistare un Carnet 10 Anteprime a scelta (scelta da effettuare all’atto dell’acquisto). Il Carnet costa €. 72,00 + prevendita (Ridotto Giovani/Anziani: €. 62,00 + prevendita). 

Biglietti, Carnet e Abbonamenti in vendita presso: 
Biglietteria Ticket One c/o Teatro Dal Verme Via San Giovanni sul Muro, 2 - Milano Tel. 02 87905 201  aperta da  martedì a venerdì dalle ore 11.00  alle ore 19.00;  sabato dalle ore 10.00 alle 13.00 
Informazioni per Gruppi: promozione@ipomeriggi.it ; tel. 02/87905267

Promozioni, informazioni e biglietti per gruppi scolastici e universitari: promusica@ipomeriggi.it

 

VENERDÌ 27 MAGGIO 2016
Per la 72ª Stagione Sinfonica dell'Orchestra, la Fondazione I Pomeriggi Musicali ringrazia:
MARTEDÌ 10 MAGGIO 2016
72a Stagione Sinfonica dell' Orchestra I Pomeriggi Musicali, La Tradizione del Nuovo.

Oggi, 10 maggio 2016, presso il Teatro Dal Verme di Milano, è stata presentata la 72ª Stagione Sinfonica dell’Orchestra I Pomeriggi MusicaliLa Tradizione del Nuovo. 

Erano presenti: il Presidente della Fondazione I Pomeriggi Musicali, Paola Ghiringhelli, il Direttore Artistico dell’Orchestra, M° Maurizio Salerno, nonché Cristina Cappellini, Assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Regione Lombardia, e Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura del Comune di Milano.

Gli Assessori hanno oggi approvato il nuovo e più moderno Statuto della Fondazione, insieme al Bilancio Consuntivo che, anche per il 2015, si è chiuso in positivo. Si sono poi uniti nel ringraziare I Pomeriggi Musicali per l’attività svolta in passato e per l’impegno profuso nel cartellone di questa nuova Stagione. In particolare, Cristina Cappellini ha sottolineato l’importanza del progetto avviato con i conservatori e ha ricordato l’impegno dell’Orchestra in Regione, nel cartellone di OperaLombardia; Filippo Del Corno ha lodato la qualità artistica dell’Orchestra e si è soffermato sul valore aggiunto che la partecipazione dei Pomeriggi al cartellone di Expo in città ha saputo e saprà dare.

Entrambi si sono complimentati con il M° Maurizio Salerno, riconfermato per due anni alla Direzione Artistica dell’Orchestra, sottolineandone l’abilità nel disegnarne le stagioni, come questa Tradizione del Nuovo, che – con le parole del Maestro – “conferma e riafferma uno dei tratti distintivi dei Pomeriggi Musicali e dei loro 72 anni di storia: tramandare il nuovo, far conoscere e promuovere la nuova musica e i giovani, nuovi interpreti”. Paola Ghiringhelli, Presidente della Fondazione I Pomeriggi Musicali, ha sottolineato l’attenzione al pubblico giovane da sempre spesa dai Pomeriggi, che quest’anno si fa forte di un nuovo vigore con una maggiore attenzione alle scuole; ha ringraziato gli Assessori per il sostegno all’attività dell’Orchestra e il M° Salerno, e ha presentato il M° Alessandro Cadario come nuovo Direttore Ospite Principale, il quale così ha così espresso il suo ringraziamento ai Pomeriggi: "È emozionante per chi, come me, ha mosso i primi passi proprio qui al Dal Verme più di dieci anni fa, tornare in questo teatro in una nuova veste e intraprendere un percorso di crescita assieme all'Orchestra I Pomeriggi Musicali; percorso che spero ci porti lontano. Simili esperienze hanno portato fortuna ad alcuni tra i più grandi nomi del podio di questo tempo. Spero che ciò accada anche a me. Desidero perciò ringraziare la Presidente, Paola Ghiringhelli, e il Direttore Artistico, Maurizio Salerno, per questa grande opportunità”.

MARTEDÌ 10 MAGGIO 2016
72a Stagione Sinfonica: Presentazione a cura del Direttore Artistico M° Maurizio Salerno

LA TRADIZIONE DEL NUOVO 

Tramandare il nuovo, far conoscere e promuovere la nuova musica e i giovani, nuovi interpreti: ecco uno dei tratti distintivi dei Pomeriggi Musicali, una tradizione, che si rinnova da settantadue anni e che questa nuova stagione conferma e riafferma.

Le nove sinfonie di Beethoven rappresenteranno l’asse portante della stagione e saranno proposte in ordine cronologico. Aldo Ceccato – Direttore Emerito dell’Orchestra – dirigerà la Sinfonia n. 1, guidando una compagine formata dai migliori studenti dei conservatori della Lombardia e del Canton Ticino. Il progetto, realizzato assieme ai Conservatori di Brescia, Como, Lugano, Mantova e con la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano, sarà riproposto in diverse città lombarde.

Un itinerario di promozione e valorizzazione dei giovani interpreti che si evidenzia anche nella larga presenza di interpreti “under 35” all’interno dell’intera stagione. Tra gli altri: Rustioni, Comunova, Taverna, Giani, Ionita, Colli, Cabassi, Altstaed, Chauhan, Paredes, Feddeck, Bouchkov e Cardaropoli, solo diciottenne.

L’esordio della stagione è affidato a un grande solista del violoncello, Mischa Maisky, direttore Daniele Rustioni, già ricordato tra i giovani interpreti, con Dvořák e Sibelius. Seguirà una serata interamente dedicata a Prokof’ev, diretta da Alessandro Cadario, col Concerto per violino e orchestra n. 2 e con Pierino e il Lupo.

Mendelssohn e Mozart, diretti da Orizio, con il pianoforte di Antonio Taverna ci ricondurranno poi al quinto concerto della rassegna e alla Sinfonia n. 2 di Beethoven, diretta da Gianluca Capuano. Il programma della serata è completato dalla musica di Mozart, col Concerto per clarinetto, interpretato da Marco Giani.

Borodin, Casella e Shostakovich, con la Sinfonia n. 9, preludiano nuovamente a una serata Beethoveniana con l’“Eroica”, diretta da George Pehlivanian. Nella stessa serata, Andrei Ionita, al violoncello, interpreta le Variazioni su un tema rococò di Čajkovskij – la serata è realizzata in collaborazione con la Gioventù Musicale d’Italia – e Alessandro Cadario torna ancora con la Sinfonia n. 4 di Beethoven, e col Concerto per pianoforte n. 2 di Saint-Saens, solista Federico Colli.

Una terna di serate precede poi il successivo appuntamento beethoveniano. I Virtuosi Italiani proporranno un programma estremamente vario, col Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 di Chopin e con la trascrizione per archi del Quartetto n. 8 di Shostakovich.

Torna, ospite graditissimo, Alexander Lonquich, nel ruolo di direttore e solista, con un programma dedicato a Schumann e a Mozart. E ancora Shostakovich, quasi un alter ego novecentesco del grande sinfonismo beethoveniano, col Concerto per pianoforte, tromba e archi, diretto da Stefano Montanari, altro apprezzatissimo ritorno; al pianoforte, Davide Cabassi. Il programma della serata è completato dal Concerto per archi di Rota e dalla Sinfonia “Militare” di Haydn.

Montanari è nuovamente sul podio, e al violino, con la Sinfonia n. 5 di Beethoven e con una nuova composizione di Stefano Martinotti, per violino e orchestra, mentre il dialogo tra sinfonismo e concertismo, prosegue con la Sesta e con la Settima sinfonia di Beethoven, col Concerto per piano e orchestra n. 2 di Chopin, solista Giuseppe Albanese, col Concerto per violoncello n.2 di Haydn, direttore e solista Christoph Altstaedt, con la Quinta e con la Nona di Schubert, e ancora con lo strepitoso lirismo e dinamismo del Concerto per pianoforte in Sol maggiore di Ravel, solista Roberto Cominati. Sergej Krylov, sul podio e al violino, proporrà invece un programma che presenta l’ouverture da Le nozze di Figaro, il Concerto per violino e orchestra n. 1 di Bruch e la Carmen suite, op. 37 di Ščedrin.

Il percorso prosegue a fine aprile e a maggio con l’Ottava di Beethoven. Il dialogo sinfonico concertistico si svolge invece nel segno di Schumann, con la Sinfonia n. 3, di Paganini, con il Concerto per violino e orchestra n. 2 e n. 1, solisti Marc Bouchkov e il giovanissimo Gennaro Cardanopoli, e in quello di Stravinsky, Galante, Part e Pergolesi.

Ci sarà poi il progetto dedicato a Charlie Chaplin, alla proiezione con le musiche eseguite dal vivo di Luci della città, che getta uno sguardo su uno dei tanti modi in cui il Novecento ha reinterpretato il sinfonismo nella sua intersezione con la “settima arte”. Il concerto/proiezione sarà diretto da Philippe Béran.

Chiude la stagione Donato Renzetti, con la Nona di Beethoven.

| PAG 1 DI 1 |
Teatro Dal Verme Web Site 2017 All Rights Reserved | COOKIE | CREDITS