ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI
L'orchestra
Storia

ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI

 

27 novembre 1945, ore 17.30: al Teatro Nuovo di Milano debutta l’Orchestra I Pomeriggi Musicali. In programma Mozart e Beethoven accostati a Stravinskij  e Prokov’ev. Nell’immediato dopoguerra, nel pieno fervore della ricostruzione, l’impresario teatrale Remigio Paone e il critico musicale Ferdinando Ballo lanciano la nuova formazione con un progetto di straordinaria attualità: dare alla città un’orchestra da camera con un solido repertorio classico ed una specifica vocazione alla contemporaneità. Il successo è immediato e l’Orchestra contribuisce notevolmente alla divulgazione popolare in Italia della musica dei grandi del Novecento censurati durante la dittatura fascista: Stravinskij, Hindemith, Webern, Berg, Poulenc, Honegger, Copland, Yves, Français. I Pomeriggi Musicali avviano, inoltre,  una tenace attività di commissione musicale. Per i Pomeriggi compongono infatti Casella, Dallapiccola, Ghedini, Gian Francesco Malipiero, Pizzetti, Respighi. Questa scelta programmatica si consolida nel rapporto con i compositori delle leve successive: Berio, Bussotti, Luciano Chailly, Clementi, Donatoni, Hazon, Maderna, Mannino, Manzoni, Margola, Pennisi, Testi, Tutino, Panni, Fedele, Francesconi, Vacchi. Oggi I Pomeriggi Musicali contano su un vastissimo repertorio che include i capolavori del Barocco, del Classicismo e del primo Romanticismo insieme alla gran parte della musica moderna e contemporanea. Compositori come Honegger e Hindemith, Pizzetti, Dallapiccola, Petrassi e Penderecki hanno diretto la loro musica sul podio dei Pomeriggi Musicali, che diventano trampolino di lancio verso la celebrità di tanti giovani artisti. E’ il caso di  Claudio Abbado, Leonard Bernstein, Rudolf Buchbinder, Pierre Boulez, Michele Campanella, Giuliano Carmignola, Aldo Ceccato, Sergiu Celibidache, Riccardo Chailly, Daniele Gatti, Gianandrea Gavazzeni, Carlo Maria Giulini, Vittorio Gui, Natalia Gutman, Angela Hewitt, Leonidas Kavakos, Alexander Lonquich, Alexander Igor Markevitch, Zubin Mehta, Carl Melles, Riccardo Muti, Hermann Scherchen, Thomas Schippers, Christian Thielemann, Salvatore Accardo, Antonio Ballista, Arturo Benedetti Michelangeli, Bruno Canino, Dino Ciani, Severino Gazzelloni, Franco Gulli, Nikita Magaloff, Nathan Milstein, Massimo Quarta, Maurizio Pollini, Corrado Rovaris e Uto Ughi.

 

Tra i Direttori stabili dell’Orchestra, ricordiamo Nino Sanzogno, il primo, Gianluigi Gelmetti, Giampiero Taverna e Othmar Maga, per arrivare ai milanesi Daniele Gatti, Aldo Ceccato e Antonello Manacorda. In alcuni casi, la direzione musicale è stata affiancata da una direzione artistica: in questa veste Italo Gomez, Carlo Majer, Marcello Panni, Marco Tutino, Gianni Tangucci, Ivan Fedele e, da giugno, 2011 Massimo Collarini.

 

L’Orchestra I Pomeriggi Musicali svolge la sua attività principalmente a Milano e nelle città lombarde, mentre in autunno contribuisce alle stagioni liriche dei Teatri di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Mantova, Pavia, e alla stagione di balletto del Teatro alla Scala. Invitata nelle principali stagioni sinfoniche italiane, l’Orchestra è ospite anche delle maggiori sale da concerto europee.

 

I Pomeriggi Musicali sono una Fondazione costituita dalla Regione Lombardia, dal Comune di Milano, dalla Provincia di Milano, e da enti privati, riconosciuta dallo Stato come istituzione concertistico-orchestrale e dalla Regione Lombardia come ente primario di produzione musicale.

 

Sede dell’Orchestra I Pomeriggi Musicali è lo storico Teatro Dal Verme sito nel cuore di Milano.

 

THE POMERIGGI MUSICALI ORCHESTRA


On November 27th 1945, at 5.30 pm, L’Orchestra I Pomeriggi Musicali made its debut at the Teatro Nuovo, Milan. The agenda included Mozart and Beethoven, Stravinskij and Prokov'ev.
In the immediate postwar period, in the full swing of reconstruction, the theatre manager Remigio Paone and the music critic Ferdinando Ballo launched this initiative with the ambitious aim of giving the town a chamber orchestra with both a classical repertoire and a specific vocation to contemporaneity. Thanks to its immediate success, L’Orchestra considerably contributed to popularising the production of XX century greatest musicians, censored during the Fascist dictatorship, throughout Italy: Stravinskij, Hindemith, Webern, Berg, Poulenc, Honegger, Copland, Yves, Français.
Moreover, I Pomeriggi Musicali initiated an intensive production: Casella, Dallapiccola, Ghedini, Gian Francesco Malipiero, Pizzetti, Respighi started to compose for I Pomeriggi. This approach consolidated through the cooperation with younger composers such as Berio, Bussotti, Luciano Chailly, Clementi, Donatoni, Hazon, Maderna, Mannino, Manzoni, Margola, Pennisi, Testi, Tutino, Panni, Fedele, Francesconi, Vacchi.
Nowadays, I Pomeriggi Musicali can count on a wide repertoire that includes the masterpieces of Baroque, Classicism and early Romanticism along with most of modern and contemporary music. Composers such as Honegger and Hindemith, Pizzetti, Dallapiccola, Petrassi and Penderecki have directed the Orchestra from the podium of I Pomeriggi Musicali, which therefore acts as a springboard for many young artists. This is the case with Claudio Abbado, Leonard Bernstein, Rudolf Buchbinder, Pierre Boulez, Michele Campanella, Giuliano Carmignola, Aldo Ceccato, Sergiu Celibidache, Riccardo Chailly, Daniele Gatti, Gianandrea Gavazzeni, Carlo Maria Giulini, Vittorio Gui, Natalia Gutman, Angela Hewitt, Leonidas Kavakos, Alexander Lonquich, Alexander Igor Markevitch, Zubin Mehta, Carl Melles, Riccardo Muti, Hermann Scherchen, Thomas Schippers, Christian Thielemann, Salvatore Accardo, Antonio Ballista, Arturo Benedetti Michelangeli, Bruno Canino, Dino Ciani, Severino Gazzelloni, Franco Gulli, Nikita Magaloff, Nathan Milstein, Massimo Quarta, Maurizio Pollini, Corrado Rovaris and Uto Ughi.

Among the resident managers of L’Orchestra, we can mention the first resident manager Nino Sanzogno, , Gianluigi Gelmetti, Giampiero Taverna and Othmar Maga as well as the Milanese Daniel Gatti, Aldo Ceccato and Antonello Manacorda. In some cases, musical direction has been complemented by art direction, with Italo Gomez, Charles Majer, Marcello Panni, Mark Tutino, Gianni Tangucci, Ivan Fedele and, from June 2011 onwards, Massimo Collarini.

L’Orchestra I Pomeriggi Musicali mainly performs in Milan and Lombardia. In autumn it cooperates with the theatres of Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Mantua, Pavia for the opera seasons, and with Teatro alla Scala for the ballet season. L’Orchestra is often invited to participate in the main Italian symphonic seasons and to perform in the major European music halls.

I Pomeriggi Musicali is a Foundation established by Regione Lombardia, Comune di Milano, Provincia di Milano and several private Companies. It is recognised by the Italian Government as a concert-orchestra institution and by Regione Lombardia as a primary corporate body for music production.

The headquarters of L’Orchestra I Pomeriggi Musicali is the historical Teatro Dal Verme, located in the heart of Milan.


Teatro Dal Verme Web Site 2017 All Rights Reserved | COOKIE | CREDITS